Notizie, Generale, Offre consigli, Consiglio, Homeslider

Scopri le possibilità del futuro con i dispositivi indossabili


La partecipante alla Fabricademy Tanja Lovrić sta sviluppando un display tattile per i non vedenti nel suo progetto finale

Wearables
"Creative Commons" di Tanja Lovrić. Licenza: CC BY-NC-SA 4.0

Un giovane padre di famiglia può determinare la posizione esatta del suo bambino nella stanza e quindi prendersi cura in modo ottimale della sua sicurezza e dei suoi bisogni, anche se è cieco. Questa è la visione di Tanja Lovrić, impegnata scientificamente nello sviluppo di ausili personalizzati e tecnologie assistive (AT) da tre anni. Nel Fabbricazione, un programma di formazione implementato a livello globale, continua la sua formazione e impara a utilizzare le ultime tecnologie nell'industria tessile, nella produzione digitale e nel design. Nella formazione transdisciplinare, apprende, tra le altre cose, come lavorare con couture computazionale, e-textiles e wearables, nonché soft robotics.

Alla ricerca di un progetto definitivo, viene a conoscenza di una richiesta di una giovane famiglia che spera in un sostegno nella vita di tutti i giorni attraverso un aiuto individuale: il padre cieco sta cercando un modo per localizzare velocemente e facilmente il suo bambino piccolo nella stanza. L'idea di Tanja: un sistema di tracciamento che utilizza motori a vibrazione per dare al padre una posizione nella stanza su un display di feedback tattile. Il sistema di tracciamento comprende, da un lato, un'adeguata attrezzatura da pavimento, ad esempio utilizzando la tecnologia RFID, e, dall'altro, il dispositivo indossabile a cui vengono trasmesse le informazioni tramite Bluetooth o WLAN. Se il bambino cambia posizione nella stanza, ciò viene segnalato da vibrazioni in diversi punti del capo di abbigliamento.

Tanja si concentra sullo sviluppo del display di feedback tattile e progetta un indossabile per il palmo della mano inizialmente con 16 motori di vibrazione, che sono disposti in una matrice 4 × 4 e rappresentano la pianta di una stanza. Trasmettono con precisione le vibrazioni dei motori alla pelle sul dorso della mano. "Durante lo sviluppo, inizialmente era importante testare il sistema di feedback elettronico", spiega l'ingegnere qualificato. "Era chiaro qui che il sistema non doveva essere troppo pesante e grande in modo che il capo di abbigliamento fosse davvero indossabile".

Flexible Leiterplatte des Wearables
Circuito stampato flessibile in lamina di rame sulla lamiera spessa circa 4 mm con i componenti SMD saldati su di essa
3D-Druck auf Kunstleder
Stampa 3D del supporto motore sulla pelle sintetica per rendere la forma flessibile

I motori a vibrazione nei prototipi di Tanja hanno un diametro di soli 10 mm e un'altezza di 8 mm. Sono disposti individualmente in un alloggiamento stampato in 3D e saldati su un circuito stampato flessibile (PCB) utilizzando cavi in ​​silicone molto flessibili. I collegamenti sono stati effettuati mediante un foglio di rame conduttivo, che è stato poi saldato ai componenti elettronici (SMD) su un foglio di rame. Tanja sottolinea: “Quando si tratta di tessuti, sorge sempre la domanda: come ci si sente sulla pelle? Il materiale è abbastanza adattabile e flessibile? Nel Fabbricazione Ad esempio, ho imparato a creare connessioni flessibili in grado di resistere al movimento ".

Verbindung von Hardware und Textil
Collegamento tra l'hardware (pinhaeder) e il tessuto
Verbindungen auf Textil
Collegamento tra due componenti ricamati sul tessuto

Dopo la morte di Tanja Fabbricazione sta finalizzando il suo progetto “What Step” e sta testando, tra le altre cose, l'attaccamento ad altre parti del corpo, come la coscia, e come si possa garantire un maggior numero di motori. Vorrebbe condividere la sua idea con persone che possono utilizzare il suo aiuto nella vita di tutti i giorni.

Il progetto è protetto da Creative Commons.